Gattuso? Un grande, chi lo critica è da Manicomio.

Gaetano Tolomeo 28 maggio 2017 0 2.004 Visite Totali
Gattuso? Un grande, chi lo critica è da Manicomio.

Grande operazione l’ingaggio di Gattuso, complimenti al duo Fassone – Mirabelli, può dare tanto a tutto l’ambiente, non solo ai ragazzi della Primavera. “Rino” impersona l’anima Milan, l’attaccamento alla maglia, la grinta, il calciatore che viene dalla gavetta e ha fame di successo. Come si fa ad avere solo un minimo dubbio su di lui, oltre tutto quello che ho citato, vanta anche un bion bagaglio di esperienza come Allenatore e ha anche vinto, l’anno scorso ha riportato in Serie B il Pisa, nonostante le tantissime difficoltà economiche e il vuoto di potere Societario che e perdurato anche nel Campionato appena concluso, che ha visto “Rino” retrocedere. Chi critica questa scelta omette tutto quanto ho citato finora, come in tanti hanno il coraggio di omettere e criticare Silvio Berlusconi, il Presidente più vincente in Italia ed in Europa al pari del “Mitico” Presidente del Real Madrid Santiago Bernabeu in carica dal 1943 al 1978. Chi critica evifentemente fa parte dello stesso ceppo di persone che hanno il coraggio di criticare il servizio “Ristorante per la Stampa” a San Siro, evidentemente sta gente non ha mai seguito il Milan in trasferta, dove al massimo, in qualche stadio, i Giornalisti devono accontentarsi dei biscottini e qualche bicchiere di acqua, a parte Milan e Inter ai giornalisti viene offerto il “Servizio Ristoro” al max in altri 2-3 Stadi, mi chiedo questa gente cosa mangia caviale a casa loro? La mia educazione, inculcatami nel profondo Sud (ne sono orgoglioso) dai miei genitori, i miei nonni e le comunità di Paestum e Prignano C/to, dove sono cresciuto, mi hanno insegnato ad apprezzare sempre ciò che una persona ti offre e sopratutto avere massimo rispetto ed educazione verso chi ti ospita. Inoltre non condivido lo scetticismo e le ctitiche che hanno accolto la nuova Società, Fassone e Mirabelli sono due Professionisti Seri, Preparati e con un Programma ben preciso e Preparato con grande Parsimonia, d’altronde Silvio Berlusconi mai avrebbe lasciato il “Nostro Milan” in mani sciagurate. Acquisti mirati, Musacchio, Kessie, Rodriguez già in cassaforte, radar adesso concentrati su Conti, Morata, Biglia, Keita’, Barella e De Vrij, da non sottovalutare poi le piste che portano a Baselli, Belotti e Modric. Cosa si vuole di piu’? Anche la Società ha sobito un restailing, Guadagnini (ex Direttore di Sky Sport) ha assunto la carica di Responsabile della Comunicazione Esterna, andando a rinforzare un settore che era già di grande qualità vista la presenza di Grandi Professionisti come il Dottor Sapienza, Nicola Pozzi, Ugo Allevi e Riccardo Coli. Cambiamenti anche nel settore Scouting, Mirabelli ha voluto Stefano Luxoro, Capo Scouting della Juventus, al suo fianco per affidargli lo stesso ruolo al Milan. Cose Grandi si prosoettano a “Casa Milan”, invito tutto il Popolo RossoNero a stare vicino alla Società e credere in Fassone e Mirabelli, riporteranno il Milan dove merita di stare. Forza Vecchio Cuore Rossonero.

Il Direttore
Gaetano Tolomeo