EUROPA LEAGUE: GLI AVVERSARI DEI ROSSONERI

vincenzoimbriani 27 agosto 2017 0 989 Visite Totali
EUROPA LEAGUE: GLI AVVERSARI DEI ROSSONERI

Il Milan torna in Europa, sorteggiato nel gruppo D assieme ad; Austria Vienna, Rijeka ed AEK Atene. Gli Austriaci del Vienna giocano al  Franz Horr Stadion fondato nel 1911 e con una capienza di 13 mila spettatori. La sua rivale nel campionato è il Rapid Vienna che detiene il maggior numero di scudetti, mentre l’Austria Vienna è la squadra più titolata d’Austria, i massimi traguardi raggiunti sono: una finale di Coppa delle Coppe persa contro l’Anderlecht nel 1977/1978 e una semifinale di Coppa Campioni persa contro il Malmo nel 1978/1979. Gli Austriaci dopo aver incontrato la Roma lo scorso anno trovano sul loro cammino un’altra italiana. Il Rijeka è una squadra Croata che viene dall’eliminazione del preliminare di Champions League, Rijeka in italiano significa fiume, giocano allo stadio Kantrida posto vicino al mare con una capacità di 11 mila spettatori. La squadra è di proprietà per il 70% dell’italiano Gabriele Volpi. I Croati vengono dalla scorsa stagione con la vittoria del loro campionato e della coppa di Croazia, in passato sul loro cammino hanno un precedente con un’altra italiana, la Juventus. I Greci dell’AEK vengono dalla vittoria del preliminare di Europa League dopo aver perso i play-off di Champions a favore del CSKA Moska, giocano allo stadio Olimpico Spyros Louīs che ha una capienza di 71 mila spettatori. Nelle competizioni Europee vanta come miglior piazzamento la semifinale di Coppa Uefa poi persa a favore di un’altra Italiana, la Juventus. Stando alle statistiche si sogna già la finale a Lione 20018, perché il Milan ha incontrato 2 volte in passato i Greci dell’AEK in Champions League ed entrambe le volte è arrivato in finale, nel 1994/95 finale persa a favore degli olandesi dell’Ajax e nel 2006/07 dove i Rossoneri alzano al cielo la settima Champions proprio ad Atene.

                                                                                   Vincenzo Imbriani