Bookmaker artbetting.co.uk - Bet365 review by ArtBetting.co.uk

Bookmaker artbetting.gr - Bet365 review by ArtBetting.gr

Germany bookmaker bet365 review by ArtBetting.de

Premium bigtheme.net by bigtheme.org

Editoriale del Direttore Gaetano Tolomeo del 18/05/2014

Gaetano Tolomeo 18 maggio 2014 0 1.114 Visite Totali
Editoriale del Direttore Gaetano Tolomeo del 18/05/2014

Nell’ ultima Conferenza Stampa pre gara della stagione si è visto il solito Seedorf, fino a quando si è parlato della partita ha risposto con molta tranquillità e in modo molto esauriente alle domande della stampa. Il tono è cambiato quando le domande sono passate sul futuro e sulle dichiarazioni del Presidente Berlusconi, quì ancora una volta ho potuto apprezzare l’Allenatore e l’uomo Clarence Seedorf, ha invitato la stampa a formulare domande che riguardino solo la gara di Campionato e dato loro appuntamento dopo la conferenza nella sala tv di Milanello per un confronto chiarificatore. E’ stata una iniziativa egregia da parte di un uomo corretto e che, diciamolo sinceramente, è stato trattato un po’ male da parte della stampa. E’ stato un confronto corretto e sincero, dove le parti si sono chiarite con molta correttezza e professionalità e dove Seedorf ha rimarcato che non ha nessun rancore e ha puntualizzato che non ha mai voluto attaccare nessuno personalmente ma ha voluto un po’ bacchettare la stampa in generale quando si scrivono cose senza avere un riscontro. Un vero e proprio confronto civile che a qualcuno lo ha letto come un  congedo, io invece lo leggo come un atto di alta professionalità e di educazione da parte di un uomo che svolge la professione di Allenatore e si è reso conto che a volte, vuoi un po’ la tensione, vuoi un po’ la poca dimistichezza con il nuovo ruolo, forse ci sono state delle incomprensioni sfociate a volte in polemiche. Io lo leggo come la ripartenza, un atto di conciliazione per ripartire nel migliore dei modi la prossima stagione, si perchè io sono sempre piu’ convinto della riconferma di Seedorf, chi mi segue sa che non sono state le dichiarazioni dell’ altro giorno del presidente Silvio Berlusconi a farmi cambiare l’idea, ma io sono sempre stato dubbioso su un esonero a un allenatore che ha ridato smalto a un gruppo che era al suo arrivo ormai con il morale sotto i tacchi e che era a 3 punti dalla zona retrocessione e aveva una difesa colabrodo,  un attacco anemico e non aveveva nessuna identità di gioco, oltre ad avere l’infermeria piena, Seedorf in 4 mesi ha messo a posto tutte queste cose e ha ridato vigore a una squadra che era allo sbando, puntellato la difesa (30 goal subiti in 19 gare contro i 17),  racimolato 10 punti in piu’  (22 in 19 partite contro i 32 in 18 gare), si è abbassato il possesso palla dal 57% al 54 % e i goal fatti sono passati da 31 a 24, questi ultimi dati denotano che seedorf ha dato equilibrio e compattezza alla squadra alzando il baricentro del possesso palla nella metà campo avversaria, con allegri era un possesso molto sterile e sviluppato nella propria metà campo. Con Seedorf si sono recuperate molte posizioni, dall’orlo della zona retrocessione all’ attuale ottavo posto a due punti dal sesto e a uno dal settimo, che cosa si poteva chiedere a un’allenatore di piu’? E pensare che era arrivato con l’etichetta di allenatore che doveva chiudere nel migliore dei modi questo campionato e ricostruire un ciclo, adesso lo si mette in discussione? Ripartiamo da Seedorf e i soldi per un altro allenatore usiamoli per prendere qualche giovane valido e rinforzare la squadra.