Bookmaker artbetting.co.uk - Bet365 review by ArtBetting.co.uk

Bookmaker artbetting.gr - Bet365 review by ArtBetting.gr

Germany bookmaker bet365 review by ArtBetting.de

Premium bigtheme.net by bigtheme.org

Analisi Tattica Napoli – Milan. Bonaventura “Sacrificato”, Cutrone, Andre’ Silva e Locatelli titolari, Montella cambia o non mangi il Panettone, ma gli “Struffoli” …

Gaetano Tolomeo 19 novembre 2017 0 795 Visite Totali
Analisi Tattica Napoli – Milan. Bonaventura “Sacrificato”, Cutrone, Andre’ Silva e Locatelli titolari, Montella cambia o non mangi il Panettone, ma gli “Struffoli” …

Partiamo dal presupposto che ieri sera è stata una partita, nonostante il risultato, non del tutto negativa per i colori RossoNeri. Il piglio, l’atteggiamento e la volontà non sono mancati, ho visto un Milan molto ordinato e che ha cercato sempre il fraseggio, un pressing ultra offensivo per inaridire le fonti di gioco del Napoli e finalmente, a tratti una squadra stretta e corta pronta a difendersi e ripartire. Ecco il ripartire, le verticalizzazioni e l’incisività sotto porta, questo è mancato, facile pero’ a dirsi, il difficile pero’ è capire il perchè, come facile a dire che Bonaventura ha giocato male e giudicare non sufficienti le prestazioni di Locatelli e Andre’ Silva, ma il difficile è capire il perchè. A questa squadra manca una cosa fondamentale per diventare una Grande Squadra, “Verticalizzare, Rifornimenti per le punte, portare molti uomini nella metà campo avversaria, intasare e chiudere l’avversario nella sua metà campo e nella sua area di rigore, creare densità nella fase conclusiva, puntare alla porta, fare male all’avversario, come ha fatto il Napoli, perchè carissimi “Amici Rossoneri”, ieri il Milan, a tratti, ha messo seriamente in difficolta il Napoli, quel Napoli, non dimentichiamocelo, definito da Guardiola e da tutti gli addetti ai lavori, la squadra che gioca meglio in Europa. Quindi cosa non va:

1) Come si fa a far giocare Jack Bonaventura esterno a centrocampo, non ha ne la struttura fisica, ne’ le caratteristiche per poter sopportare lo sforzo di contenere, ripartire e dare qualità, sciagurata la scelta di metterlo lì a massacrarsi. Eppure ha cercato sempre di giocarla, ha lottato e ha, fino a che ha retto fisicamente, un sufficiente contributo. Ancora piu’ sciagurata la scelta di farlo giocare esterno a tutto campo perchè rientrava da un infortunio e perchè è stato escluso uno dei migliori giocatori in questo ruolo, eletto ultimamente dal Popolo e Stampa Svizzera come uno dei migliori calciatori della storia.

2) Questa squadra è troppo orizzontale, fa un discreto possesso e ha un buon giro palla, anche perchè il livello tecnico dei calciatori è buono, ma purtroppo manca nella finalizzazione, gli attaccanti sono messi sempre spalle alla porta, pochi cross, troppo soli ed isolati nell’area avversaria. Bisogna puntare decisamente sulla coppia Andre’ Silva – Cutrone, non impegarli con il contagocce o solo nei casi di emergenza, Kalinic non è un Top Player ma solo un buon attaccante, il Top Player è Suso, quando manca li si spegne la luce in attacco.

3) Donnarumma non è quello dell’anno scorso, troppo impacciato e insicuro, ha perso un po’ della sua spregiudicatezza, si è troppo imborghesito.

4) La difesa ha bisogno di un po’ piu’ di “Cattiveria Agonistica”, soffre di amnesie dovute alla concentrazione e sui calci piazzati bisogna assolutamente elevare il grado sia di “Attenzione” ma anche di “Sacrificio” e “Compattezza”.

5) Puntare decisamente sui calciatori Italiani, dare a Locatelli piu’ opportunità e puntare su di lui, chi lo critica per la gara di ieri sera è in mala fede, ha corso, recuperato, impostato e dato geometrie, uno dei pochi che cerca sempre di infilarsi negli spazi e tentare la conclusione, da ricordare che è un giovane, già capitano della Under 21 con ampi margini di miglioramento, se non facciamo giocare questi calciatori, poi non lamentiamoci se l’Italia non si qualifica ai Mondiali.

6) Montella deve smetterla di fare “Mago Merlino”, inventandosi ogni partita, Formazione, Nuovi Ruoli e la finisca con i piagnistei, finora non ha dimostrato di valere il posto che occupa, è in piena confusione, si liberi di tutto e faccia la cosa piu’ semplice di questo mondo, “Faccia Giocare i calciatori nei loro ruoli e si adatti lui alle loro caratteristiche non viceversa, altrimenti invece di mangiare il panettone, mangerà gli “Struffoli” a casa sua.

Il Direttore
Gaetano Tolomeo